Muoiono le palme in piazza del Duomo a Milano. Colpa di quel fascista del Burian!

This post has already been read 143 times!

S T U P E N D O!!

Un sapido ed ironico articolo di Luca Rampazzo sulla scelta di mettere a dimora in quel di Mìlan delle piante che proprio autoctone non sono… Da leggere!

Quel fascista del Burian ha ucciso le palme di Milano?

Alcuni indizi, incredibilmente probanti: viene dalla Siberia, quindi è Putiniano. Viene da Nord, quindi è razzista. Fa male alle piante, quindi è anti ecologista. Ha dimostrato chiaramente, senza possibile errore, che mettere delle palme in piazza Duomo è una pessima idea. Quindi è chiaramente fascista. Chi è questo nemico del popolo? Il Burian. Quel vento che ci ha portato freddo e neve alla fine dell’inverso, potrebbe aver anche ucciso le palme di Starbucks. Ma che peccato. Chi lo avrebbe mai detto. Chi avrebbe mai potuto immaginarlo? State forse dicendo che delle piante TROPICALI, abituate a vivere tra i 18 ed i 27 gradi avrebbero sofferto in una città andata per una settimana sotto lo zero costantemente? Consideratemi stupito a morte. Ma come? Ma davvero l’idea di consentire la piantumazione di queste specie alloctone ha generato un paesaggio desolato, di tipo post atomico nel salotto buono della città? Davvero?

continua qui accedendo a Milanopost.info

Immagine di copertina: Pecorarossa

Su segnalazione di Raphael Pallavicini (Quel fascista del Burian)