Uno studio sulla storia del movimento CasaPound Italia

This post has already been read 14 times!

(…) lo studio mette bene in evidenza un fattore centrale nell’analisi del movimento guidato oggi da Simone Di Stefano, e cioè la sua grande capacità di incidere nell’immaginario della destra identitaria cui corrispondono però esigue percentuali elettorali. Ciò è appunto possibile perché CasaPound interpreta e rielabora, rilanciandoli, i temi e i valori che sono propri appunto della destra radicale declinandoli nelle forme di una carica antisistemica che necessita di “affermazioni sovrane” (prima gli italiani) e negazioni assolute (no euro, no Bruxelles, no banche, no mercato, no finanza ecc. ecc.) (…)

CasaPound: storia, miti, canzoni. Un libro racconta da sinistra i “cuori neri”