La comunità internazionale ignora il genocidio dei cristiani in Nigeria

La comunità internazionale ignora il genocidio dei cristiani in Nigeria

21 Luglio 2018 0 Di IlGattoRandagio

This post has already been read 145 times!

di Raymond Ibrahim  •  17 luglio 2018

  • Questi ultimi attacchi portano il bilancio delle vittime cristiane a oltre 6mila dall’inizio del 2018.
  • “Gli islamisti del nord della Nigeria sembrano determinati a trasformare la Nigeria in un sultanato islamico e a rimpiazzare la democrazia liberale con la sharia come ideologia nazionale. L’obiettivo è quello di soppiantare la Costituzione con la sharia come fonte di legislazione.” – Forum nazionale degli anziani cristiani, un’ala dell’Associazione cristiana della Nigeria.
  • Il governo nigeriano e la comunità internazionale, tuttavia, fin dall’inizio hanno fatto ben poco per affrontare la situazione. Questa mancanza di partecipazione non è sorprendente: non riescono nemmeno a riconoscere le sue radici, ossia l’intollerante ideologia del jihad.

In quello che l’Associazione cristiana della Nigeria definisce un “genocidio puro”, altri 238 cristiani sono stati uccisi e un certo numero di chiese sono state profanate dai musulmani alla fine di giugno, in questo paese dell’Africa occidentale. Questi ultimi attacchi portano il bilancio delle vittime cristiane a oltre 6mila dall’inizio del 2018.

Secondo una dichiarazione congiunta dell’Associazione cristiana, un’organizzazione ombrello di diverse confessioni cristiane, “non c’è dubbio che l’unico scopo di questi attacchi sia la pulizia etnica, l’appropriazione di terre e la rimozione forzata degli autoctoni cristiani dalla terra dei loro antenati e dalle loro radici“.

La dichiarazione ha condannato i recenti attacchi, “in cui più di 200 persone sono state brutalmente uccise e le nostre chiese distrutte senza alcun intervento da parte delle agenzie di sicurezza, nonostante le numerose richieste d’aiuto loro fatte”.

Continua a leggere l’articolo