Banche e proteste: l’attaccamento del lavoratore alla propria azienda e l’indignazione per lo stato in cui si trova per le scelte sciagurate di alcuni top manager.

Banche e proteste: l’attaccamento del lavoratore alla propria azienda e l’indignazione per lo stato in cui si trova per le scelte sciagurate di alcuni top manager.

12 Agosto 2018 0 Di IlGattoRandagio

This post has already been read 139 times!

Fonte SALLCA CUB

Da alcuni giorni gira in rete il video di un lavoratore bancario, di cui alleghiamo il link: 

https://drive.google.com/file/d/1oaPUKnfAsfIU8wHCeK0iHkQsbqgxYGxr/edit

Ve lo proponiamo perchè, sebbene sia riferito alla realtà di Monte Paschi, anche i lavoratori delle altre banche possono ritrovarsi in molti dei temi che vengono sollevati.

Quello che si percepisce, in fondo, è l’attaccamento del lavoratore alla propria azienda e l’indignazione per lo stato in cui si trova per le scelte sciagurate di alcuni top manager.

Spesso siamo noi gli “aziendalisti”, a fronte di gruppi dirigenti tesi a ricercare solo il proprio interesse immediato.

Vorremmo tutti un altro modello di banca, rispettoso dei clienti e della dignità dei lavoratori.

Buona visione