Banchieri immorali, bancari amorali. Siamo tutti delinquenti! (2)

Banchieri immorali, bancari amorali. Siamo tutti delinquenti! (2)

2 Gennaio 2019 2 Di IlGattoRandagio

This post has already been read 176 times!

Il piccato “commento” della Fisac Cgil (Emilia Romagna) al post di tal Vincenzo Imperatore pubblicato da Il Fatto Quotidiano qualche giorno fa e che metteva alla berlina banchieri e bancari.

Ma stupisce ancora di più che un quotidiano con un comitato di redazione di tutto rispetto possa accreditare, attraverso un suo “consulente di Direzione”, la tesi che la colpa dell’ecosistema cittadino inquinato sia degli operai chimici; che la colpa delle strade dissestate sia dell’amoralità degli stradini; che la colpa della morte sia dei becchini; che la colpa di una informazione approssimativa e sensazionalista sia della generalità dei giornalisti italiani, che la colpa delle pressioni commerciali in banca sia di chi le subisce.
Ecco, non di tutti, ma di una parte sicuramente. Noi siamo dalla parte dei giornalisti seri, la maggioranza. Venderanno qualche copia in meno, ma non screditano la professione.

Ben detto!

Il post:

Il Piccolo Imperatore – lettera aperta al Fatto Quotidiano

Nel suo blog del 29/12/2018, sul Fatto Quotidiano on line
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/12/29/banche-la-morale-non-conta-piu-limportante-e-fregare-il-cliente-e- salvare-la-faccia/4861860/ tal Vincenzo Imperatore (definito “consulente di direzione”, immaginiamo del giornale stesso) parla dei banchieri e dei bancari, senza alcuna distinzione. Definisce i banchieri “immorali”, in quanto conoscono l’esistenza di una morale ma non la rispettano. I bancari sarebbero invece “amorali”, perchè l’unica domanda che si fanno è se sia possibile, all’interno delle regole date, “fregare il sistema, quindi il cliente”. Se è possibile, lo fanno. Punto. Questo sono “i bancari”, secondo Vincenzo Imperatore.
Anzitutto chiariamo chi è costui. Vincenzo Imperatore è stato per 22 anni (Wikipedia dixit) manager di Credito Italiano e poi di Unicredit. Quindi più banchiere che bancario. Del resto, lui stesso, in una intervista reperibile sul web https://ilmiolibro.kataweb.it/recensione/catalogo/126206/il-pentimento-del-manager-cosi-
anche-le-banche-truffano-i-clienti/, alla domanda se anche lui ha fatto parte del sistema, risponde: “Si e con piena consapevolezza. Convocavo i miei collaboratori alle 7 del mattino e li aizzavo come
pretoriani” (nb: la famosa guardia del corpo dell’Imperatore ….. nomen omen). …continua qui accedendo al sito fisac cgil

 

Post correlato:

Banchieri immorali, bancari amorali. Siamo tutti delinquenti!