sulla TRATTA DEGLI SCHIAVI per lucro

sulla TRATTA DEGLI SCHIAVI per lucro

This post has already been read 13 times!

falcemartello:

abr:

Dobbiamo a tal Sergio Scandura su tuitter il tracking della nave NEGRIERA Sea Watch attorno a Malta, en attendant una decisione europea su dove sbarcare gli oggetti non i soggetti della Tratta che ospita. Nel frattempo la nave NEGRIERA faceva in tempo ad arrivare alle coste olandesi o tetesche da cui proviene ma tant’è, ‘stri qui son solo politicanti alla caccia del precedente da creare, che je frega a loro della sorte dei negri a bordo (oggetti mai soggetti)?

Il commento del gegno buonista che ha posta è il seguente: “ Due settimane di scarabocchi indelebili che non cancelleranno la vergogna. Pennarello italiano su carta europea”. Poetico neh? Anche se un po’ allucinato, da battello ebbro rimbaudiano o meglio rimbambiano.

Malta non li fa sbarcare, l’Europa balla e non cammina, che ci azzecca l’Italì?

Se ne deduce che per chi posta e reblogga indignado, l’Italì debba essere la discarica d’Europa no limits, aperta 24hx7 così che tutti  gli altri si schermiscano. Robe che persino un Minnitti considererebbe una palese mancanza di rispetto fuori dal mondo.

E’ una idea dell’Italì come prona discarica del white guilt sinistro, evidentemente in sintonia armonica accordata con la visione che hanno di loro stessi.

Nove mesi di politica italiana FERMA E DECISA sui migranti (pur con tanti quacquaracquà che la sabotano da tutte le parti, internazionali, poteri forti, governative, religiose, locali etc.etc.)  non cancellano LA VERGOGNA di chi continui a cagarsi sulla TRATTA DEGLI SCHIAVI per lucro (”il bizness più ricco del traffico della droga”, cit.), per demenziale progetto di ricostruzione in vitro del lumpen proletariat o per mera scemenza boccalona.

—–

Partendo dal post precedente, QUI, per dar voce a chi è stato limitato seconda la logica della Black List perché con pensiero non omologato ed omologabile.

Meglio leggere i “pennarelli” di tutti. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *