Il segretario generale di First Cisl Riccardo Colombani sulla situazione retributiva dei Top Manager in banca

Il segretario generale di First Cisl Riccardo Colombani sulla situazione retributiva dei Top Manager in banca

7 Aprile 2019 0 Di IlGattoRandagio

This post has already been read 44 times!

«un dipendente di Intesa Sanpaolo dovrebbe lavorare 123 anni per incassare quel che ha guadagnato nel 2018 il ceo Carlo Messina», afferma il segretario generale di First Cisl, Riccardo Colombani.

«A un lavoratore di UniCredit – sottolinea ancora Colombani – serve mezzo secolo per uguagliare il compenso annuo dell’amministratore delegato Jean Pierre Mustier. Gli ad del Banco Bpm, Giuseppe Castagna, e di Ubi, Victor Massiah, hanno avuto il salario di una vita di lavoro di un impiegato del gruppo».

Nelle banche, aggiunge Colombani, «la sproporzione retributiva rimane alta, ma a preoccuparci e soprattutto il fatto che i compensi dei top manager continuano ad essere legati solo ai risultati quantitativi, mentre e necessaria una svolta moralizzatrice».