#Unicredit. il mercato dà una mano per evitare un riassetto e tenere buoni i politici?

#Unicredit. il mercato dà una mano per evitare un riassetto e tenere buoni i politici?

2 Ottobre 2019 0 Di IlGattoRandagio

This post has already been read 77 times!

(…) è il venir meno dell’allarme-spread (ormai attorno o sotto l’1,4% contro Bund decennale, rispetto al 2,355% toccato il 9 agosto scorso) a rendere non più necessario scorporare nell’immediato le attività europee da quelle italiane in funzione di “rassicurazione” per i mercati e dunque di garanzia della capacità di funding a costi competitivi del gruppo.

Accantonando almeno per il momento il progetto di dare vita a una sub-holding europea Mustier non solo eviterebbe costi e problematiche riorganizzative, ma eviterebbe anche di creare allarme nel mondo politico, sempre pronto a sollevare scudi contro presunte perdite di “italianità” da parte di banche e aziende di elevato standing, come appunto Unicredit. (…)

L’italianità è già stata persa da tempo. Mentre per esempio la Polonia metteva vincoli affinchè i dati dei propri correntisti rimanessero all’interno del proprio paese, noi li abbaimo trasferiti dalla Merkel. Ma è mai possibile? E il capitale? Non è più nelle mani degli italiani. Si è partiti dai fondi libici per finire con i fondi internazionali (BlackRock e Dodge & Cox che da soli detengono il 10% del capitale) e le fondazioni nostrane si sono approssimate alla piattezza assoluta. Anche il management è fortemente internazionale…E che dire dell’occupazione? UniCredit appena può la crea altrove (come le centinaia di informatici assunti in Romania anzichè in Italì).

All’italia spetterà solo il compito di metterla in sicurezza se Mustier & Co. faranno danni irreversibili. Belìn che culo!

Quindi se – finalmente – si trova qualche politico che osa criticare l’operato di UniCredit, anche se – è vero – si parla di una public company, non ci vedo nulla di strano. Anzi, cominciassero un po’ sti politici a guardare ciò accade nel mondo della finanza e delle banche, visto che le nostre imprese si finanziano principalmente tramite loro…non sarebbe affatto un male.

 

Tratto da:

UniCredit: piano sub-holding, ipotesi sospensione.Uscita da Ankara in stand by