Team 23 – Piano Strategico UniCredit 2020-2023

Team 23 – Piano Strategico UniCredit 2020-2023

3 Dicembre 2019 1 Di IlGattoRandagio

This post has already been read 62 times!

Dal sito istituzionale UniCredit

CONCRETO IMPEGNO A CREARE
€16 1 MLD DI VALORE PER GLI AZIONISTI  NELL’ARCO DEL PIANO 2020-2023
AUMENTATA AL 40 PER CENTO LA DISTRIBUZIONE DI CAPITALE 2 PER IL 2019

 

ESECUZIONE E CONSEGUIMENTO DEI RISULTATI
Transform 2019 ha dimostrato che UniCredit esegue con successo e privilegia risultati sostenibili nel lungo periodo

REDDITIVITÀ SOSTENIBILE
UniCredit è impegnata a generare utili sostenibili facendo leva sulla sua ampia e crescente base paneuropea di clienti, massimizzando la produttività attraverso la continua ottimizzazione dei costi e grazie a processi operativi più efficienti

DISTRIBUZIONE DI CAPITALE
Grazie alla comprovata disciplina nella gestione del rischio e nell’allocazione del capitale, UniCredit manterrà un elevato livello di capitale per assorbire gli effetti regolamentari sfavorevoli, massimizzando nel contempo il ritorno agli azionisti

 

********

TEAM 23 BASATO SU QUATTRO PILASTRI

 

AUMENTO E RAFFORZAMENTO DELLA BASE DI CLIENTI

  • Crescita della clientela mediante rafforzamento della leadership come banca di riferimento per le PMI europee, facendo leva sulla CEE e sulla divisione CIB come motori di crescita e ampliando la base di clienti privati attraverso il miglioramento dei modelli di distribuzione e di servizio, migliorando nel contempo l’esperienza del cliente
  • Ricavi 2023 a €19,3 mld, +0,8 per cento CAGR 2018-2023
  • Ricavi basati su ipotesi di tassi d’interesse più conservative rispetto al mercato. Il Piano presuppone l’Euribor a 3 mesi a fine periodo a circa -50 pb tra il 2019 e il 2022, in rialzo a -40 pb nel 2023

TRASFORMAZIONE E MASSIMIZZAZIONE DELLA PRODUTTIVITÀ

  • Adozione di nuove modalità di lavoro per ottimizzare costantemente i processi, migliorare l’esperienza del cliente e ottenere maggiore efficienza. Banca retail paperless in Italia da metà del 2020, in Germania e Austria nel 2021 e nella regione CEE entro il 2023
  • Costi 2023 a €10,2 mld, – 0,2 per cento CAGR 2018-2023
  •  €1 mld di risparmi lordi in Europa occidentale 3, equivalente al 12 per cento della base di costo 2018

GESTIONE DISCIPLINATA DEL RISCHIO & CONTROLLI

  • Ulteriore rafforzamento del monitoraggio e della gestione del rischio finanziario e di credito e azioni mirate su compliance e rischio operativo
  • Rundown del portafoglio Non Core confermato entro fine 2021, esposizioni creditizie deteriorate (NPE) Non Core inferiori a €9 mld entro fine 2019 e inferiori a €5 mld entro fine 2020
  • Costo del rischio a 40 pb nel 2023
  •  Rapporto tra esposizioni deteriorate lorde e totale crediti lordi sotto il 3,8 per cento nel 2023

GESTIONE DEL CAPITALE E DEL BILANCIO

  •  Allocazione proattiva del capitale, allineamento graduale dei portafogli di titoli sovrani nazionali ed evoluzione della struttura del Gruppo, incluso il progetto per la creazione di una subholding, con sede in Italia e non quotata, per le attività internazionali
  • Distribuzione di capitale pari al 40 per cento dell’utile netto sottostante 4 nel periodo 2020-2022, che salirà al 50 per cento nel 2023, tra dividendi cash e riacquisti di azioni
  • €8 1 mld di capitale agli azionisti nel periodo 2020-2023, inclusi €2 mld di riacquisti di azioni 5
  • Crescita di €8 1 mld del patrimonio netto tangibile 6
  • Distribuzione di capitale 2 2019 raddoppiata dal 20 per cento della proposta iniziale 7 al 40 per cento dell’utile netto sottostante 4, incluso 10 per cento di riacquisto azioni 5
  • Mantenimento di 200-250 pb di CET1 MDA buffer durante tutto l’arco del piano 8
  • SREP Pillar 2 Capital Requirement (P2R) in calo di 25 pb a 175 pb 9
  • Scioglimento della JV Koc Financial Services e cessione di una quota di circa il 9 per cento in Yapi ve Kredi Bankasi A.S. creando flessibilità per la gestione della partecipazione rimanente

TEAM 23 PRODURRÀ REDDITIVITÀ RESILIENTE

  • RoTE 10 pari o al di sopra dell’8 per cento per tutto il piano
  •  Utile netto sottostante 4 di €5 mld nel 2023
  •  Crescita EPS 11 pari a circa il 12 per cento CAGR nel periodo 2018-2023

********

UNICREDIT: UNA BANCA PANEUROPEA VINCENTE

 

Una banca commerciale paneuropea semplice e di successo con un CIB perfettamente integrato e una rete unica in Europa occidentale e centro-orientale a disposizione della ampia e crescente base di clienti

 

Jean Pierre Mustier, Amministratore Delegato di UniCredit S.p.A, ha dichiarato: “Grazie all’instancabile impegno di tutti i colleghi, abbiamo portato a termine con successo Transform 2019, superando i target chiave e ponendo solide basi per il piano strategico 2020-2023, Team 23. Ciò dimostra che sappiamo come raggiungere gli obiettivi in ogni contesto macroeconomico.

 

In seguito alle nostre azioni decise e alla nostra attenzione rigorosa al de-risking e al rafforzamento dello stato patrimoniale, oggi UniCredit ha una solida base di capitale. Sulla base del successo di Transform 2019, contiamo di aumentare la nostra distribuzione di capitale per il 2019 al 40 per cento, il doppio rispetto al target iniziale del piano, compresa la proposta di riacquisto di azioni del 10 per cento.

 

Team 23 è incentrato sulla massimizzazione della creazione di valore per gli stakeholder, inclusa una rinnovata attenzione alla soddisfazione del cliente grazie a processi semplificati e a prodotti innovativi nonché a un maggiore ritorno per gli azionisti. Durante l’arco del piano prevediamo di generare 16 miliardi di valore per gli investitori tramite una combinazione di dividendi,  riacquisti di azioni e incremento del patrimonio tangibile. Continueremo a far leva sui nostri vantaggi competitivi: la rete presente in Europa occidentale, centrale e orientale, la  posizione di banca di riferimento per le PMI Europee e l’ampia e crescente base di clienti. Per tutta la durata del piano continueremo a cogliere le opportunità commerciali mantenendo allo stesso tempo uno stretto controllo su rischio, disciplina nell’esecuzione e controllo dei costi.

 

Al contempo, più che mai, la sostenibilità rappresenta una parte centrale di tutto ciò che facciamo ed è pienamente integrata nel nostro processo decisionale e aziendale, come annunciato il 26 novembre.

 

Sono molto orgoglioso di tutto il team UniCredit e di quello che abbiamo conseguito nel corso degli ultimi tre anni. Sono anche molto grato per l’impegno e la dedizione di ognuno. Insieme siamo One Team, One UniCredit e ci impegniamo a fare la cosa giusta e a realizzare Team 23“.

 

********

 

Notes:

 

[1]  Based on Team 23 macroeconomic assumptions.

[2]  Proposed capital distribution based on percentage of underlying net profit and comprises 30 per cent cash dividend and 10 per cent proposed share buyback. Share buyback subject to regulatory approval and AGM authorisation. Underlying net profit based on stated net profit adjusted for non-operating items. For details see Annex.

[3]  Commercial Banking Western Europe, CIB, Group Corporate Centre and Non Core.

[4]  Underlying net profit based on stated net profit adjusted for non-operating items. For details see Annex.

[5]  Proposed share buybacks subject to regulatory approval and AGM authorisation.

[6]  9M19 to 2023.

[7]  As communicated at 2016 Capital Markets Day. Subsequently revised to 30 per cent in 2017.

[8]  For 2023 including estimated impact of CRD5 (article 104a) and Basel 4, FRTB and CVA fully loaded.

[9]   Based on SREP letter received 2 December 2019.

[10] RoTE based on underlying net profit, for details see Annex.

[11]  EPS based on underlying net profit, for details see Annex. FY18 EPS recast according to 2023 assumptions.